Colonie, EMILIA-ROMAGNA

Bresciani al mare

Bresciani al mare

TOKENS:  “The lion sleeps tonight” (1961)

Near the village, the quite village,/the lion sleeps tonight. – Vicino al villaggio, il quieto villaggio, il leone dorme stanotte.

È una grossa struttura costruita poveramente su quattro piani e articolata su quattro ali in mattoni rossi, collegati tra di loro da una serie di corridoi dotati di ampie vetrate. L’edificio, a un centinaio di metri dal litorale di Cesenatico, fu realizzato nel 1952 come casa vacanze per i bambini e chiuse i battenti nel 2007. Più precisamente, la colonia era  destinata ai figli delle famiglie bresciane indigenti, come si diceva allora, e il trattamento riservato agli ospiti teneva conto della loro estrazione, tanto che più di uno dei convittori traccia un profilo piuttosto inquietante dei criteri su cui era basata l’ospitalità della struttura, classificata come un girone infernale. Il complesso era gestito da suore e ragazze impegnate nel sociale, il vitto era scadente, gli alloggi da ospedale psichiatrico, tanto che il posto risultava simile più a una prigione che a una colonia estiva. Il cambio dei vestiti era bisettimanale e tutti gli indumenti, costumi da bagno inclusi, finivano in grandi ceste, le stesse che contenevano la biancheria pulita, dove ognuno doveva recuperare le sue cose, facendo attenzione alle iniziali. Non era possibile alcun contatto con l’esterno e tantomeno telefonare, a meno che non fossero chiamate in entrata e solo in alcuni giorni. Esiste da anni un progetto complessivo che riguarda la “Leone” e le altre colonia del litorale per una riconversione edilizia, ma tra il dire e il fare c’è di mezzo il mare. Qui più che mai.

Pubblicato da:

Relativi Posts